Manutenzione cuccia - FARMAKER SRLS
Come la maggior parte dei beni materiali in uso, anche la cuccia del vostro cane, deve essere soggetta a manutenzione.
Come minimo occorre pulire a fondo la casetta del cane una volta l'anno e realizzare le opportune riparazioni derivate da usura, danni accidentali o fenomeni atmosferici.
Prima di iniziare la manutenzione, verificate l'assenza di infiltrazioni all'interno della cuccia.
La prima cosa da fare è la pulizia interna della cuccia: occorre svuotare la casetta da coperte, tappetini, paglia o qualsiasi altro elemento e realizzare una nettezza a fondo, utilizzando spazzola, paletta e/o aspirapolvere per eliminare la sporcizia come peli, sassolini, terra, etc.
Successivamente, se necessario, verranno sostituiti e/o riparati i pezzi danneggiati dell'interno come possono essere parti del fondo o pareti.
Terminate le riparazioni possono essere applicati anche prodotti specifici per disinfettare e prevenire l'infestazione di parassiti come pulci e zecche.
Eventuali tappetini, coperte, paglia e altre lettiere verranno sistemate nuovamente dopo lavaggio e/o sostituite.
Una volta risistemati i tappetini e/o coperte lavate, la manutenzione e pulizia interna è conclusa, si tornerà pertanto a disporre dell'uso della cuccia per il cane.
La manutenzione esterna può essere fatta senza fretta, in base al tempo a disposizione del proprietario (le fasi di manutenzione possono essere realizzate in più giornate), senza per questo creare particolari disagi a voi e al vostro cane.
Si seguono le seguenti fasi:
1) Si procede alla pulizia generale della cuccia rimuovendo terra, pelo ed altra sporcizia da pareti, tetto e fondo.
2) Si riparano eventuali danneggiamenti come fori, tagli e fessure. Si possono sostituire gli elementi rotti oppure utilizzare uno stucco per legno per chiudere fori e fessure (in questo caso evitare che il cane abbia contatto con la parte stuccata).
3) Si sfrega delicatamente tutta la superficie in legno della cuccia con una spugnetta abrasiva per favorire una maggior aderenza del trattamento e/o verniciatura.
4) Si eliminano i residui di polvere con un panno le superfici raspate (si può utilizzare anche un compressore e/o aspiratore).
5) Si applica un impregnante protettivo dello spesso colore della cuccia o trasparente. Occorre fare almeno due passate su tutta la superficie evitando colature, poi bisogna lasciare la cuccia ad asciugare all'aperto il tempo necessario (in  base alla temperatura, vento, umidità, etc.). Durante la fase di applicazione e asciugatura il cane non dovrà essere a contatto con la cuccia.
Eventuali parti mobili come cerniere del tetto, chiavistelli e meccanismi delle porte basculanti, possono essere lubrificate con qualche goccia di olio.
La fase di manutenzione può essere realizzata ogni periodo dell'anno anche se è raccomandabile in autunno, per preparare la casa del vostro cane ai rigori dell'inverno.
Questi consigli sono applicabili su tutte le cucce in legno di FARMAKER.