Guida conigli da compagnia - FARMAKER SRLS
Guida al coniglio da compagnia
Il coniglio si sta affermando sempre di più come animale da compagnia per il suo carattere sociale ed affettuoso, é già presente in numerose famiglie in ogni luogo.
Come per altri animali da compagnia, la decisione di acquisire o adottare un coniglio va presa con riflessione e consapevolezza. 
Considerate che il coniglio va alimentato ogni giorno e che richiede un impegno più o meno elevato per tutta la sua vita.
Un coniglio puó vivere anche 10 anni.
Esistono varie razze di conigli da compagnia tra cui molto diffuso è il coniglio nano leone, per le sue ridotte dimensioni e il suo simpatico aspetto. 
Una volta scelta la razza del coniglio, questi può essere acquisito in un negozio, rifugio di animali o da qualche conoscente. 
Esistono anche associazioni che possono fornire ulteriori informazioni sulla reperibilità e cura di questo simpatico animaletto.
Lo spazio a disposizione del coniglio deve essere il massimo possibile.
Evitate di mantenere il coniglio in gabbia tutto il giorno. 
Quanto più tempo passa fuori dalla gabbia esplorando e curiosando in giro più il coniglio sarà sociale e interattivo con le persone e gli animali.
Se lasciato libero sarà anche meno distruttivo con gli elementi della casa. 
La conigliera risulta un elemento indispensabile per mantenere rinchiuso il coniglio quando necessario. 
Se lasciamo il coniglio libero all’aperto dobbiamo garantire l’assenza di predatori o altri animali che potrebbero attaccarlo e assicurare bene il perimetro affinche non possa fuggire. 
Esistono recinti per conigli da giardino molto grandi e modulari che risultano adatte. 
Cerchiamo di creare una zona confortevole, sicura e divertente per il coniglio, aggiungendo accessori alla gabbia o al recinto.
Fate attenzione alla presenza di cavi elettrici e piante velenose accessibili al coniglio. 
Non usate la lettiera per gatti; può essere utilizzata una lettiera di trucioli di segatura, di paglia o di pellet.
Se possibile consigliamo la sterilizzazione del coniglio in quanto un coniglio sterilizzato sporca meno in casa, è molto più docile e tranquillo, non è soggetto a tumori negli organi riproduttivi ed in più si evita la riproduzione (in caso di convivere con vari conigli).
L’approccio dei bambini con i conigli da appartamento deve essere qualcosa di diverso dal gioco in quanto si tratta di un essere vivo e che va trattato con delicatezza (evitare di tirare il coniglio per le orecchie o lasciarlo cadere dall’altro).
Per quanto riguarda il resto degli animali domestici anche qui si tratta di educazione alla convivenza e va evitata la convivenza dei conigli da casa con predatori naturali come cani, furetti, rapaci, etc.
La dieta del coniglio è vegetariana.
Il coniglio è un animale erbivoro che va alimentato con fieno, verdure ed altri alimenti ricchi di fibre ogni giorno.
In commercio è facile trovare mangimi specifici per conigli anche se consigliamo di integrare giornalmente la dieta del coniglio con erba, verdure e ortaggi freschi.
Occasionalmente è possibile aggiungere della frutta nell’alimentazione dei conigli. Evitare di somministrare mangimi a base di granaglie, pane, biscotti, cioccolato, legumi, patate dolciumi e yogurt.
La igiente e cura del coniglio non richiede molti sforzi. 
Il coniglio è un animale molto pulito per cui dobbiamo preoccuparci principalmente di cambiare la lettiera e pulire gli accessori (mangiatoie, beverini, giochi, etc.) con acqua calda, evitando l’utilizzo di prodotti chimici.
Visita i prodotti FARMAKER per roditori!